L'attacca Libri

Carlo Picca

Carlo Picca, pugliese, si è laureato in Lettere Moderne all’Università degli Studi di Bari. Dopo esperienze in campo scolastico come insegnante, ed editoriale come consulente letterario, attività che ancora svolge per alcuni autori ed editori, nel 2011 ha deciso di aprire una libreria a Rutigliano (Ba), che conduce con passione organizzando eventi letterari ed artistici rivolti al pubblico di ogni età, fra cui laboratori didattici, letture animate, incontri con Autori. Dal 2011 è iscritto come pubblicista all’Ordine dei Giornalisti di Puglia ed ha collaborato per quattro anni, come caporedattore, con il network pugliese La Voce del Paese. Attualmente scrive articoli per alcuni magazine nazionali che si occupano di cultura e ha da poco pubblicato, per FaLvision Editore, un saggio critico sperimentale sul Poeta italiano Sandro Penna. Nel settembre 2018 ha pubblicato per Les Flaneurs un romanzo satirico sul mondo dei libri e dell’editoria dal titolo “Il Giro Giusto“.

Ha deciso di intraprendere l’esperienza di blogger su Libreriamo intendendo proporre spunti di riflessioni sul mondo dei libri e dell’editoria, nonché recensioni e consigli per la lettura.

Perché Pasolini era "Eretico e Corsaro"

Perché Pasolini era “Eretico e Corsaro”

Cari Amici, questo mese abbiamo incontrato Bruno Esposito, per scambiare con lui qualche battuta sulla sua vita e sulla sua attività di curatore del Gruppo Fb Pasolini Eretico & Corsaro, luogo virtuale di condivisione attenta e di testimonianza importante sull’intera produzione del poeta di Casarsa. Bruno, come, quando e soprattutto perché nasce questo spazio? Le pagine Eretiche e Corsare, dedicate… Leggi tutto

Perché Foscolo si sentì tradito da Napoleone

Perché Foscolo si sentì tradito da Napoleone

La prima discesa di Napoleone in Italia era avvenuta nel 1796. Qui si era acceso l’entusiasmo politico di Foscolo (1778–1827), il quale si impegna con coinvolgimento per la causa della Francia rivoluzionaria e dei suoi ideali libertari a sostegno di un’Italia indipendente e animato dalla volontà di combattere i salotti dell’oligarchia veneziana. Addirittura, proprio dal governo oligarchico di Venezia, è… Leggi tutto

Luigi Pirandello, Mattia Pascal e la scoperta del valore dell’umorismo

Luigi Pirandello, Mattia Pascal e la scoperta del valore dell’umorismo

Il fu Mattia Pascal (1903)  è il primo grande frutto di quella poetica dell’io diviso di Pirandello. La vicenda rompe quei criteri di verosimiglianza e di oggettività su cui si fondava la rappresentazione naturalista. L’unità del personaggio che parla in prima persona è frantumata dal suo riferirsi a tre diverse incarnazioni: il primo Mattia Pascal, Adriano Meis, ed il redivivo… Leggi tutto

Perché De André è un maestro della canzone medievale

Perché De André è un maestro della canzone medievale

De André è considerabile maestro della canzone medievale, dal provenzale “canso”, nel senso più letterale e artistico possibile. Alla poesia medievale De André si avvicina magistralmente e anche quando la rovescia prende in maniera sapiente i modi ed i temi della poesia giullaresca o dei miserabondi.  La canzone medievale stilisticamente, dalle sue origini fino a Petrarca, era composta in numero… Leggi tutto

Robert Musil, intellettuale del romanzo-saggio moderno

Robert Musil, intellettuale del romanzo-saggio moderno

Robert Musil (6 novembre 1880 – Ginevra, 15 aprile 1942), è stato uno scrittore e drammaturgo austriaco. La sua opera principale è il romanzo incompiuto L’uomo senza qualità, primo volume pubblicato nel 1930, prima parte del secondo volume edita nel 1933, e ultima parte, rimasta incompiuta, dopo la morte dell’autore. Dopo essersi lasciato alle spalle una difficile situazione familiare e… Leggi tutto

Lawrence Ferlinghetti, anima e faro della Beat Generation

Lawrence Ferlinghetti, anima e faro della Beat Generation

Gli anni ‘50 e ‘60 sono quelli della beat generation. Generazione battuta e beata al contempo che a San Francisco, presso la libreria editrice City Lights di Lawrence Ferlinghetti vede nascere le sue prime pubblicazioni. Fu questa infatti la casa editrice del fermento letterario che si formò fra New York e San Francisco. In questa “generazione” spiccavano alcune figure in… Leggi tutto

Perché Pasolini difendeva la lingua latina e il dialetto

Perché Pasolini difendeva la lingua latina e il dialetto

La formazione di Pasolini (1922–1975), è senza ombra di dubbio una formazione umanistica e letteraria piena e densa. Egli è stato un poeta, scrittore, regista, sceneggiatore, drammaturgo e giornalista italiano, considerato tra i maggiori artisti e intellettuali del XX secolo, e probabilmente di sempre. Laureatosi in Lettere a Bologna nel 1945, per tutta la sua vita fu al contempo vorace… Leggi tutto

Dario Fo, maestro di satira

Dario Fo, maestro di satira

Se c’è un vertice immaginario della nostra non ricca letteratura teatrale contemporanea, assieme a Pirandello ed Edoardo De Filippo va menzionato certamente anche Dario Fo (1926-2016). Fo, al quale nel 1997  è stato conferito il prestigioso Premio Nobel per la letteratura, è stato un grande e profondo conoscitore della tradizione popolare del teatro, ne ha resuscitato e attualizzato con intelligenza… Leggi tutto

Viaggio dentro l'ultima sigaretta di Zeno Cosini

Viaggio dentro l’ultima sigaretta di Zeno Cosini

Questa è l’ultima sigaretta! Esclamazione tipica di una certa categoria di persone. Mi rivolgo chiaramente ai fumatori. Quante volte gli è capitato di esclamare questa frase ma di non riuscire ad emulare coloro da cui han invece sentito dire: “Ho smesso da un giorno all’altro di fumare buttando il pacchetto nel cestino!”. E proprio questo dilemma del riuscirci e non… Leggi tutto

Page 6 of 7
1 4 5 6 7
Utenti online