L'attacca Libri

Carlo Picca

Quarant’anni senza Sandro Penna, un reading per ricordare il poeta

Pasolini, Penna e quel paragone con Rimbaud

E’ evidente dalla letture delle carte che li riguardano la stima e la consonanza di vedute fra questi due poeti. L’approccio alla realtà delle cose e degli esseri umani è il medesimo. Entrambi rivestono di grazia l’esistenza semplice popolare, restituendole una verità assoluta che si oppone allo snaturamento in atto a causa di un ambiguo progresso. Il tutto è provocato… Leggi tutto

Perché il cuore ed il coraggio di Pasolini sono grandi

Perché il cuore ed il coraggio di Pasolini sono grandi

Pezzo dedicato a Bruno Esposito e alla Redazione di Eretico & Corsaro. In linea di principio la mutazione antropologica evocata da Pasolini consiste nella trasformazione antropologica della società stessa, dalla popolazione millenaria, storica, quella che c’è sempre stata dalla notte dei tempi con le sue evoluzioni sociali ed umane, a quella della società dei consumi e cultura dei mass media… Leggi tutto

Perché il gioco del calcio è da considerarsi poesia

Perché il gioco del calcio è da considerarsi poesia

I pomeriggi che ho passato a giocare a pallone sui Prati di Caprara, giocavo anche sei, sette ore di seguito, ininterrottamente: ala destra, allora, e i miei amici, qualche anno dopo, mi avrebbero chiamato lo “Stukas”: ricordo dolce bieco, sono stati indubbiamente i più belli della mia vita. Mi viene quasi un nodo alla gola, se ci penso. Allora, il… Leggi tutto

Taranto, la città dei due mari apprezzata da Pasolini

Taranto, la città dei due mari apprezzata da Pasolini

Si perde il conto di quanti libri e manuali descrivono la colonizzazione greca nell’estremo meridionale della penisola. Calabria, Basilicata, parte della Campania e della Puglia, fra l’ottavo secolo a. C. e la conquista romana nel terzo secolo a. C. testimoniano una civiltà grande e prospera denominata Magna Grecia di cui Taranto fu la capitale. E da più di duemila anni… Leggi tutto

Perché Pasolini era "Eretico e Corsaro"

Perché Pasolini era “Eretico e Corsaro”

Cari Amici, questo mese abbiamo incontrato Bruno Esposito, per scambiare con lui qualche battuta sulla sua vita e sulla sua attività di curatore del Gruppo Fb Pasolini Eretico & Corsaro, luogo virtuale di condivisione attenta e di testimonianza importante sull’intera produzione del poeta di Casarsa. Bruno, come, quando e soprattutto perché nasce questo spazio? Le pagine Eretiche e Corsare, dedicate… Leggi tutto

Perché Pasolini difendeva la lingua latina e il dialetto

Perché Pasolini difendeva la lingua latina e il dialetto

La formazione di Pasolini (1922–1975), è senza ombra di dubbio una formazione umanistica e letteraria piena e densa. Egli è stato un poeta, scrittore, regista, sceneggiatore, drammaturgo e giornalista italiano, considerato tra i maggiori artisti e intellettuali del XX secolo, e probabilmente di sempre. Laureatosi in Lettere a Bologna nel 1945, per tutta la sua vita fu al contempo vorace… Leggi tutto

Carlo Picca

Carlo Picca, pugliese, si è laureato in Lettere Moderne all’Università degli Studi di Bari. Dopo esperienze in campo scolastico come insegnante, ed editoriale come consulente letterario, attività che ancora svolge per alcuni autori ed editori, nel 2011 ha deciso di aprire una libreria a Rutigliano (Ba), che conduce con passione organizzando eventi letterari ed artistici rivolti al pubblico di ogni età, fra cui laboratori didattici, letture animate, incontri con Autori. Dal 2011 è iscritto come pubblicista all’Ordine dei Giornalisti di Puglia ed ha collaborato per quattro anni, come caporedattore, con il network pugliese La Voce del Paese. Attualmente scrive articoli per alcuni magazine nazionali che si occupano di cultura e ha da poco pubblicato, per FaLvision Editore, un saggio critico sperimentale sul Poeta italiano Sandro Penna.

Ha deciso di intraprendere l’esperienza di blogger su Libreriamo intendendo proporre spunti di riflessioni sul mondo dei libri e dell’editoria, nonché recensioni e consigli per la lettura.

Utenti online