L'attacca Libri

Carlo Picca

"Abbiamo bisogno di poter competere", l’allarme dei librai italiani

“Abbiamo bisogno di poter competere”, l’allarme dei librai italiani

Perché andare in libreria e non acquistare i libri solo, o prevalentemente, on line ? Perché le librerie sono luoghi di produzione di idee. E si affidano a un personale preparato. Ma, soprattutto, garantiscono un contatto umano che sul Web è inesistente. La Rete tende all’omologazione. I librai credono ancora nel pluralismo delle idee. La Leggi Levi, luglio 2011, è… Leggi tutto

L'impegno del sindacato Librai Italiani per migliorare la Legge Levi

L’impegno del sindacato Librai Italiani per migliorare la Legge Levi

La Legge Levi, luglio 2011, è una norma che fissa un tetto agli sconti che le librerie, dai piccoli librai, alla grande distribuzione, agli store online, possono fare sui libri.  Lo sconto massimo consentito è del 15% seppur viene ammessa la possibilità di realizzare campagne promozionali per singole collane con il 25% di sconto, ma per massimo un mese e… Leggi tutto

Carlo Picca

Carlo Picca, pugliese, si è laureato in Lettere Moderne all’Università degli Studi di Bari. Dopo esperienze in campo scolastico come insegnante, ed editoriale come consulente letterario, attività che ancora svolge per alcuni autori ed editori, nel 2011 ha deciso di aprire una libreria a Rutigliano (Ba), che conduce con passione organizzando eventi letterari ed artistici rivolti al pubblico di ogni età, fra cui laboratori didattici, letture animate, incontri con Autori. Dal 2011 è iscritto come pubblicista all’Ordine dei Giornalisti di Puglia ed ha collaborato per quattro anni, come caporedattore, con il network pugliese La Voce del Paese. Attualmente scrive articoli per alcuni magazine nazionali che si occupano di cultura e ha da poco pubblicato, per FaLvision Editore, un saggio critico sperimentale sul Poeta italiano Sandro Penna. Nel settembre 2018 ha pubblicato per Les Flaneurs un romanzo satirico sul mondo dei libri e dell’editoria dal titolo “Il Giro Giusto“.

Ha deciso di intraprendere l’esperienza di blogger su Libreriamo intendendo proporre spunti di riflessioni sul mondo dei libri e dell’editoria, nonché recensioni e consigli per la lettura.

Utenti online